Un dot pregiato

Discussioni sul sito e sull'Euro-tracking in lingua italiana

Moderator: ravestorm

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5211
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: Un dot pregiato

Postby ART » Thu Aug 24, 2017 9:56 pm

Caspita, un progetto davvero singolare che non conoscevo!
Però bisogna vedere quanto fosse serio e quanto una semplice (ma comunque azzeccata) critica al modo di procedere con l'organizzazione europea nel primo dopoguerra.
"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Let's go to see the monsters" (Andrea)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

User avatar
MorgenSchatten
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 2979
Joined: Sun Mar 08, 2009 12:44 pm
Location: Cagliari

Re: Un dot pregiato

Postby MorgenSchatten » Tue Aug 29, 2017 3:51 pm

Sì, credo anch'io fosse giusto un segno di protesta, una provocazione, e che non sia mai giunta all'attenzione di chi ha discusso ai tavoli dei negoziati.
Ha degli aspetti strampalati ed irrealizzabili, ma sottolinea forse il punto più rilevante: l'ingombranza di una entità europea irrealizzata, troppo grande per non ambire a sovrastare i vicini, troppo piccola per riuscirci completamente, talmente identitaria da aver bisogno di essere spersonalizzata per poter vivere in pace.
Una pazzia irrealizzabile, però mi piace l'intramprendenza della gente del tempo (e anche di altri tempi, tranne i nostri), che con pochi mezzi ma forte delle proprie idee riusciva ad esprimerle (oggi abbiamo tutti i mezzi possibili, ma non abbiamo niente di rilievo da comunicare).
my stats here (NIG 1.84)! last update: 16th October 2011.

and you still won't hearing me

lie to me: give me anything-anything to keep me breathing

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5211
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: Un dot pregiato

Postby ART » Tue Aug 29, 2017 6:55 pm

Io pensavo a una critica alla convinzione di poter arrivare alla pace o quanto meno a un certo livello di stabilità con gli stessi metodi sempre usati fino ad allora. Di poter creare ragionando con la stessa mentalità di sempre degli (illusori) equilibri fra paesi fino ad allora politicamente sconnessi fra loro, attenti a guardarsi gli uni dagli altri e a mangiare bocconi dei vicini dopo la guerra di turno. Secondo me si suggeriva in modo senza dubbio fantasioso di pensare a qualcosa di diverso, che non fosse basato solo o soprattutto sull'etnia o la lingua ma su altri tipi di valori comuni.

Ma la mia è solo un'ipotesi, nel senso che forse questa trovata era una sorta di parodia delle proposte di Richard Coudenhove-Kalergi per voltare pagina in Europa: in tal caso le paure dell'autore non si sono realizzate... e poi abbiamo visto com'è andata a finire.
"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Let's go to see the monsters" (Andrea)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

User avatar
MorgenSchatten
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 2979
Joined: Sun Mar 08, 2009 12:44 pm
Location: Cagliari

Re: Un dot pregiato

Postby MorgenSchatten » Thu Sep 07, 2017 11:43 am

Anche.
Benché non mi trovi d'accordo sul fatto che quella pace fu raggiunta con "con gli stessi metodi sempre usati fino ad allora".
E qui si potrebbe aprire una parentesi offtopic chilometrica, sull'introduzione del concetto di "pace punitiva", fino ad allora estraneo. (tranne che a Roma per Cartagine, come avrebbe detto durante quei trattati Keynes)
Sempre in quegli anni poi, caldamente imposto da Wilson, s'afferma a seconda delle circostanze il principio di autodeterminazione dei popoli, che è come sottolinei tu quanto di più lontano dal dividere l'Europa a spicchi su una cartina con un goniometro e un righello.

Tornando a noi, da quegli anni ci portiamo dietro la dissoluzione dei grandi imperi, che hanno creato dei confini che ancora oggi sono causa di problemi o, nella migliore delle ipotesi, d'ambito dot-hunting!
my stats here (NIG 1.84)! last update: 16th October 2011.

and you still won't hearing me

lie to me: give me anything-anything to keep me breathing

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5211
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: Un dot pregiato

Postby ART » Thu Sep 07, 2017 7:17 pm

MorgenSchatten wrote:Anche.
Benché non mi trovi d'accordo sul fatto che quella pace fu raggiunta con "con gli stessi metodi sempre usati fino ad allora".
E qui si potrebbe aprire una parentesi offtopic chilometrica, sull'introduzione del concetto di "pace punitiva", fino ad allora estraneo. (tranne che a Roma per Cartagine, come avrebbe detto durante quei trattati Keynes)


Per stessi metodi intendo lo stesso principio di base, al di là delle modalità con cui fu trattata la fine delle ostilità e ridisegnata la cartina geografica del continente: il voler mettere in piedi un sistema di nazioni di fatto sconnesse fra loro (politicamente ed economicamente) e pretendere che sifatto baraccone potesse reggere, trasformando addirittura il passato conflitto nella "guerra destinata a por fine alla guerra". Solo dopo l'ulteriore guerra mondiale si è capito che per creare un sistema con qualche stabiltà reale l'andazzo doveva essere tutto un altro, da cui il processo d'integrazione europea.
"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Let's go to see the monsters" (Andrea)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

User avatar
MorgenSchatten
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 2979
Joined: Sun Mar 08, 2009 12:44 pm
Location: Cagliari

Re: Un dot pregiato

Postby MorgenSchatten » Fri Sep 08, 2017 5:46 pm

Di fatto "non una pace, ma un armistizio per 20 anni".

Ho scoperto questo piccolo caso:
il Sangiaccato di Novi Pazar
L'articolo, oltre delle origini storiche, non parla della situazione attuale. Era di fatto un corridoio ottomano per permettere il passaggio dal Kosovo alla Bosnia, interrotte da territori avversari. E' tuttora oggetto di forti tensioni etniche tra le popolazioni locali.
In quest'area sorge la città di Kosovska Mitrovica, doppiamente amministrata da Serbia e Kosovo.
my stats here (NIG 1.84)! last update: 16th October 2011.

and you still won't hearing me

lie to me: give me anything-anything to keep me breathing

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5211
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: Un dot pregiato

Postby ART » Mon Sep 11, 2017 12:00 am

MorgenSchatten wrote:In quest'area sorge la città di Kosovska Mitrovica, doppiamente amministrata da Serbia e Kosovo.


Interessante, una situazione simile a quella di Berlino prima del muro.
"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Let's go to see the monsters" (Andrea)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.


Return to “Discussioni sul sito e sull'Euro-tracking (Italiano)”