commemorative euro banknotes

Discussioni sul sito e sull'Euro-tracking in lingua italiana

Moderator: ravestorm

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5487
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: commemorative euro banknotes

Post by ART » Wed Dec 22, 2010 10:21 pm

annovi.frizio wrote:beh, commemorare schuman non toglie la possibilita' di commemorare anche monnet in un taglio diverso, o spinelli... o altri...
Non è per il taglio ma per l'accoppiata personaggio-evento: la Dichiarazione Schuman / 9 maggio 1950 sono qualcosa che a onor del vero e per giustizia al personaggio vanno associati a Monnet, intendevo questo.
"Awaken, my child, and embrace the glory that is your birthright!
Know that I am the Overmind, the eternal will of the swarm,
and that you have been created to serve me."

"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Everything ends" (Ines)
"Run not tired me" (Ines)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5487
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: commemorative euro banknotes

Post by ART » Wed Dec 22, 2010 11:25 pm

annovi.frizio wrote:in basso qualcosa ho scritto... non so se si legge bene.
E' la frase iniziale della Dichiarazione, ma quelle che fanno storicamente la differenza e rendono straordinaria la Dichiarazione sono quelle dove si parla di federazione.
"Awaken, my child, and embrace the glory that is your birthright!
Know that I am the Overmind, the eternal will of the swarm,
and that you have been created to serve me."

"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Everything ends" (Ines)
"Run not tired me" (Ines)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

User avatar
claudio vda
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 9009
Joined: Wed Nov 07, 2007 2:35 pm
Location: Bremen (DE) + Pisa (IT)
Contact:

Re: commemorative euro banknotes

Post by claudio vda » Fri Dec 31, 2010 1:01 pm

Le banconote Euro con scritte del tipo "Cari idioti nazionalisti, lo volete capire che la vostra micro-nazione del cavolo è destinata ad essere ingoiata dal mercato globale, mentre invece come Repubblica Federale Europea abbiamo qualche minimo di speranza in più?" (magari detto in maniera un pochino più gentile :lol: ) aiuterebbero moltissimo in paesi come il Belgio e in alcune parti della Germania, dove ahimé il nazionalismo ancora abbonda a carrettate.
Comunque per tornare in tema, i bozzetti presentati sono di notevole bellezza, purtroppo sento già qualcuno lamentarsi del fatto che Tizio non era fiammingo o Caio non era Vallone ealloracosacenefreaganoi? :roll:
My statistics are HERE, last update 12th October 2019.
Join the European Association of Eurobilltrackers (A2E) !!!

-flop-
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5971
Joined: Fri Jun 16, 2006 2:39 pm
Location: Piemonte

Re: commemorative euro banknotes

Post by -flop- » Fri Dec 31, 2010 6:20 pm

claudio vda wrote:aiuterebbero moltissimo in paesi come il Belgio e in alcune parti della Germania, dove ahimé il nazionalismo ancora abbonda a carrettate.
Limitare il fenomeno al Belgio e alcune parti della Germania è secondo me illusorio.
Il nazionalismo in misura maggiore o minore esiste in tutte le nazioni d'Europa ed è normale che sia così. E non ho scritto nazioni invece di stati per sbaglio.

Una comunità federale si può costituire in un attimo con un trattato ma per unire popoli diversi (perchè, è inutile mentirsi, siamo popoli diversi) in unica nazione servono generazioni.
Se tu passi un posto strano che si chiama Baffalù
io non ci sarò ma tu vedrai...


Elenco dei comuni italiani con il loro inauguratore/List of italian cities with their "first-note user"

User avatar
claudio vda
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 9009
Joined: Wed Nov 07, 2007 2:35 pm
Location: Bremen (DE) + Pisa (IT)
Contact:

Re: commemorative euro banknotes

Post by claudio vda » Sat Jan 01, 2011 1:28 pm

150 anni fa fu molto difficile mettere insieme Piemontesi, Abruzzesi e Siciliani, che di storia in comune ne avevano grosso modo quanto ce n'hanno oggi Italiani e Francesi... la differenza fondamentale fra allora e oggi è che oggi l'Europa è una rete di democrazie, ed essere stato praticamente costretto ad uscire da una birreria belga solo perché avevo chiesto una birra in lingua francese mi sembra un tantino... balcanico! :lol: Ma siamo off-topic :wink:
My statistics are HERE, last update 12th October 2019.
Join the European Association of Eurobilltrackers (A2E) !!!

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5487
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: commemorative euro banknotes

Post by ART » Sat Jan 01, 2011 9:54 pm

-flop- wrote: Limitare il fenomeno al Belgio e alcune parti della Germania è secondo me illusorio.
Il nazionalismo in misura maggiore o minore esiste in tutte le nazioni d'Europa ed è normale che sia così. E non ho scritto nazioni invece di stati per sbaglio.

Una comunità federale si può costituire in un attimo con un trattato ma per unire popoli diversi (perchè, è inutile mentirsi, siamo popoli diversi) in unica nazione servono generazioni.
Flop, per "unica nazione" non intendiamo una specie di miscuglio risultante da ogni popolazione ma solo un'unione federale sul modello Svizzera.

E' vero che per arrivarci occorre del tempo, ma il tempo che abbiamo non è neanche infinito. La percezione dello stesso cambia sensibilmente in base alla situazione: anche se i libri scolastici di storia si "scordano" di parlarcene (perchè equivarrebbe ad ammettere apertamente che "qualcosa" non va nell'attuale sistema) ci sono stati periodi della storia europea, tipicamente fine anni '30 e i primi anni '50, in cui a unire i quanto vogliamo relativamente diversi popoli europei di difficoltà se ne vedevano ben poche, e siamo stati a un passo dallo "svizzerizzarci".

Questo perchè finchè abbiamo la panza piena e stiamo in situazione tranquilla noi crediamo che tutto vada bene così come ora e di avere "generazioni" per pensare ad organizzarci meglio, ma questa sensazione è puramente illusoria... e anche pericolosa.
"Awaken, my child, and embrace the glory that is your birthright!
Know that I am the Overmind, the eternal will of the swarm,
and that you have been created to serve me."

"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Everything ends" (Ines)
"Run not tired me" (Ines)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

-flop-
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5971
Joined: Fri Jun 16, 2006 2:39 pm
Location: Piemonte

Re: commemorative euro banknotes

Post by -flop- » Sat Jan 01, 2011 10:38 pm

ART wrote:
Flop, per "unica nazione" non intendiamo una specie di miscuglio risultante da ogni popolazione ma solo un'unione federale sul modello Svizzera.
Basta intendersi sui termini.
Io quando parlo di un'unica nazione intendo qualcosa (entro certi limiti) di omogeneo dal punto di vista della cultura, delle tradizioni, delle abitudini e soprattutto un'unione di persone con un elevato senso di appartenenza alla comunità.
Un insieme di persone che vedono negli altri appartenenti alla comunità degli elementi affini a sè stessi e in quelli che non vi appartengono degli elementi in qualche modo differenti.

Questo è quello che io (ma non solo io) intendo quando uso il termine "nazione". De questo punto di vista, se vogliamo, neanche l'Italia dopo 150 anni è ancora completamente "nazione", figuriamoci l'Europa...
Se tu passi un posto strano che si chiama Baffalù
io non ci sarò ma tu vedrai...


Elenco dei comuni italiani con il loro inauguratore/List of italian cities with their "first-note user"

Post Reply

Return to “Discussioni sul sito e sull'Euro-tracking (Italiano)”