THE TRACKER - Il tracciatore

Discussioni sul sito e sull'Euro-tracking in lingua italiana

Moderator: ravestorm

User avatar
MorgenSchatten
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 2983
Joined: Sun Mar 08, 2009 12:44 pm
Location: Cagliari

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by MorgenSchatten » Sun May 22, 2011 3:41 pm

claudio vda wrote:
ART wrote: Benchè noi adoratori del Divino Contante siamo di antica origine e tradizione dobbiamo sempre stare al passo coi tempi, per avvicinare le nuove generazioni e comunque più pagani possibile al nostro Sacro Credo
In guisa di Profeti Erranti, di gente in gente percorremmo la Terra, alle loro pagane orecchie Novella del nostro Dio Euro recando.

Image
TARAPIATAPIOCA wrote: quasi quasi smetto... :lol:
Tornando a cose serie, quoto tantissimo giulcenc (che si dimostra cultore del genere) e sen-chuan (ah, giulcenc! mi cadi sull'ovvietà: il superespertoinformatico ci vuole in ogni telefilm del genere che si rispetti!).
Regista? Io ci vedrei bene un Brian de Palma primi 2000, roba alla "Femme Fatale": pellicola bruciata, prese basse, tempi dilatati. Dire John Woo per il genere sarebbe scontato...
Oppure, David Lynch? (se ci vogliamo dare un tono) Clint Eastwood? Lars von Trier? (se vogliamo un flop, di questi tempi)
my stats here (NIG 1.84)! last update: 16th October 2011.

and you still won't hearing me

lie to me: give me anything-anything to keep me breathing

-flop-
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5684
Joined: Fri Jun 16, 2006 2:39 pm
Location: Piemonte

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by -flop- » Sun May 22, 2011 7:08 pm

MorgenSchatten wrote:se vogliamo un flop, di questi tempi
Eccomi!
Chi mi ha chiamato? 8)
Se tu passi un posto strano che si chiama Baffalù
io non ci sarò ma tu vedrai...


Elenco dei comuni italiani con il loro inauguratore/List of italian cities with their "first-note user"

User avatar
giulcenc
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 8216
Joined: Mon Feb 06, 2006 9:53 pm
Location: Riccò del Golfo + Lerici (SP - Italy)
Contact:

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by giulcenc » Sun May 22, 2011 10:33 pm

claudio vda wrote:Image
Oh sommo (nonché un po' inguardabile) profeta, illumina i tuoi fedeli adepti: il lenzuolo rosso, dove l'hai trovato che lo vogliamo anche noi? :lol:

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5294
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by ART » Sun May 22, 2011 10:39 pm

Uh, che idea mi hai suggerito!
Possiamo mettere come personaggio secondario anche il santone classico vecchio saggio / flemmatico che dispensa perle di saggezza e tranquillizza gli eroi buoni che si fanno prendere troppo dalla tensione nei momenti più pericolosi :lol:
"Awaken, my child, and embrace the glory that is your birthright.
Know that I am the Overmind, the eternal will of the swarm,
and that you have been created to serve me."

"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Everything ends" (Ines)
"Run not tired me" (Ines)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

User avatar
claudio vda
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 8833
Joined: Wed Nov 07, 2007 2:35 pm
Location: Pisa (IT) + Bremen (DE)
Contact:

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by claudio vda » Mon May 23, 2011 6:35 pm

giulcenc wrote: il lenzuolo rosso, dove l'hai trovato che lo vogliamo anche noi? :lol:
Da queste parti i lenzuoli sono di tutti i colori! :D
Questo in particolare viene dal Naanhof di Vaals :flag-nl: ; Domenica ce lo avevo fra le mani perché stavo andando a fare il bucato nella sala-lavatrici condominiale, ma sono off-topic.
HERE you can find my statistics, last update 5th July 2018.
Join the European Association of Eurobilltrackers (A2E) !!!

User avatar
MorgenSchatten
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 2983
Joined: Sun Mar 08, 2009 12:44 pm
Location: Cagliari

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by MorgenSchatten » Tue May 24, 2011 7:41 pm

oppure qualcosa del genere
http://www.youtube.com/watch?v=BpJi0k2E ... re=related" onclick="window.open(this.href);return false;
il titolo è quasi lo stesso
my stats here (NIG 1.84)! last update: 16th October 2011.

and you still won't hearing me

lie to me: give me anything-anything to keep me breathing

User avatar
claudio vda
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 8833
Joined: Wed Nov 07, 2007 2:35 pm
Location: Pisa (IT) + Bremen (DE)
Contact:

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by claudio vda » Sun May 29, 2011 1:01 pm

MorgenSchatten wrote:oppure qualcosa del genere
http://www.youtube.com/watch?v=BpJi0k2E ... re=related" onclick="window.open(this.href);return false;
il titolo è quasi lo stesso
SPETTACOLARE!!!! Come l'hai trovato?
HERE you can find my statistics, last update 5th July 2018.
Join the European Association of Eurobilltrackers (A2E) !!!

User avatar
MorgenSchatten
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 2983
Joined: Sun Mar 08, 2009 12:44 pm
Location: Cagliari

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by MorgenSchatten » Sun May 29, 2011 2:24 pm

claudio vda wrote:
MorgenSchatten wrote:oppure qualcosa del genere
http://www.youtube.com/watch?v=BpJi0k2E ... re=related" onclick="window.open(this.href);return false;
il titolo è quasi lo stesso
SPETTACOLARE!!!! Come l'hai trovato?
Mh, diciamo che guardando poca TV*, quando mi annoio gironzolo su youtube alla ricerca di video che meritano di essere visti. Ultimamente sto seguendo il canale "freakstheseries", una serie online autoprodotta, che coinvolge tramite collaborazioni a vario titolo (attori, regia, sceneggiatura, scenografia, trucco e parrucco, effetti speciali, suono) vari altri "proprietari" di canali youtube che mettono insieme le esperienze proprie di ogni campo per portare avanti questo progetto assieme. Alcuni effetti speciali di "freakstheseries" sono curati dagli autori di questo "the washer". Sono di ottima fattura!
Purtroppo la scena in cui il lavavetri rompe il suo arnese e da un'effimera speranza di salvezza alla vittima è spudoratamente copiata da un altro video molto clickato su youtube ( http://www.youtube.com/watch?v=9VDvgL58 ... er&list=UL" onclick="window.open(this.href);return false; )
Da vedere, sempre degli stessi autori:
http://www.youtube.com/watch?v=ZOXZUZSGp6s" onclick="window.open(this.href);return false;
http://www.youtube.com/watch?v=bUYmNbcFEKE" onclick="window.open(this.href);return false; (Leone si rivolta nella tomba, ma fa lo stesso)
http://www.youtube.com/watch?v=VHgpr3UJ ... ure=relmfu" onclick="window.open(this.href);return false; (che merita: 1 perché hanno la macchina targata BF, 2 perché è girato nel tipico parcheggio di AUCHAN. e io, con AUCHAN... !)

(*scommetto che una delle pochissime cose di cui non senti la mancanza lassù è la TV italiana)
my stats here (NIG 1.84)! last update: 16th October 2011.

and you still won't hearing me

lie to me: give me anything-anything to keep me breathing

User avatar
claudio vda
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 8833
Joined: Wed Nov 07, 2007 2:35 pm
Location: Pisa (IT) + Bremen (DE)
Contact:

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by claudio vda » Sun May 29, 2011 8:42 pm

Li ho visti tutti e tre: bellissimi!
"Ma questa è una Panda, Doc... hai fatto la macchina del tempo con una Panda?"
"Dato che dovevo costruire una macchina del tempo, ho pensato di farlo con una bella macchina"

:lol:
HERE you can find my statistics, last update 5th July 2018.
Join the European Association of Eurobilltrackers (A2E) !!!

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5294
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by ART » Fri Jun 10, 2011 12:53 am

claudio vda wrote:Mica il posto col nome impossibile era Mönchengladbach?
Si, lo so, scritto non sembra poi così terribile, solo che viene pronunziato come fosse scritto M'nsch'nglabasch ed è duro la prima volta che lo senti nominare ricollegarlo alla parola scritta!

Vi racconterò in merito due brevi episodi accadutimi in relazione a tale città.
Un sabato di Gennaio avevo deciso di sfruttare i treni gratis ed ero andato prima ad Erkelenz e poi a Mönchengladbach col solo scopo di tracciare un pochino. Arrivato a Mönchengladbach faccio quattro passi per la città, completamente distrutta durante l'ultima guerra e dove non c'è nulla di interessante dal punto di vista architettonico da visitare: era pomeriggio e stavo percorrendo la strada principale per tornare in stazione quando vengo fermato da gente che si occupa di commecio equo e sviluppo del terzo mondo; dopo aver visionato i loro progetti e lasciato una piccola offerta, mi metto a chiaccherare con una di loro, affascinante fanciulla mezza russa e mezzo tedesca. Chiacchieriamo e le racconto che sto facendo un dottorato ad Aachen eccetera; avendo saputo che ero venuto sin lì da Aachen senza nessun motivo apparente e visto lo scarso interesse della città, la ragazza mi ha preso per un braccio e, con un'espressione angosciata nei suoi azzurri occhi di cielo, mi ha supplicato "Please, leave this town as soon as possible... please!"
Il tono era grosso modo quello di chi ha saputo che fra poche ore la città sarà oggetto di un bombardamento atomico.

Vabbè, tornato ad Aachen, pochi giorni dopo è arrivata nel gruppo una nuova laureanda, devo dire graziosa pure lei. Le chiedo di dove fosse originaria e lei borbotta qualcosa di incomprensibile tipo M'nsch'nglabasch pronunziato ancora più stretto, che ovviamente io non riconosco affatto e le chiedo dove si trovi; lei mi dice che si trova a un'oretta verso Nord, allora io le dico che pochi giorni prima avevo fatto un salto da quelle parti, a Mönchengladbach per essere precisi. Lei mi guarda e non capisce, allora glielo scrivo e lei esclama "Ah! M'nsch'nglabasch!"
Già il Tedesco non è facile, figuriamoci i dialetti! :lol:

Il terrorista islamico Giuliassan al-Tremont ha in mente un piano spaventoso: piazzare una bomba atomica nella cittadina tedesca di M'nsch'nglabasch e ricattare l'Europa. Tutti i membri di al-Qaida detenuti nelle carceri dell'UE dovranno essere liberati, e in più dovranno essere consegnati ad al-Tremont 5 milioni di euro in contanti.

[continua]
Last edited by ART on Fri Apr 27, 2018 1:42 am, edited 1 time in total.
"Awaken, my child, and embrace the glory that is your birthright.
Know that I am the Overmind, the eternal will of the swarm,
and that you have been created to serve me."

"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Everything ends" (Ines)
"Run not tired me" (Ines)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5294
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by ART » Mon Oct 07, 2013 12:02 am

[leggete questo post di sera, a luci spente]

Si narra di banconote che circolano anche se non avrebbero dovuto e potuto farlo. Non perchè fuori corso o rotte, in seguito mi spiegherò meglio.

All'apparenza sono comuni banconote, di ogni taglio, che amano particolarmente essere toccate e viaggiare per l'Europa passando di mano in mano, di portafoglio in portafoglio, di cassa in cassa. Sono giovani e liscie, all'inizio, ma poi come tutte le banconote col tempo invecchiano: le loro fibre cominciano a snervarsi, le pieghe ad insinuarsi, annerimenti e strappi a deturpare la loro linda superficie.
Come le altre anche queste banconote videro tanti stati dell'UE, conobbero persone gentili e altre ostili (ma che non disdegnavano affatto la loro presenza), alcune fecero anche un salto fuori dall'aera Euro... ma tutto questo prima o poi finisce: tutte prima o poi si ritrovano all'improvviso in una stanza piena di banconote come loro, che tutti chiamano "vecchie" e "logore" nonostante l'esperienza di vita accumulata in quegli anni di circolazione, nonostante tutti gli stupendi luoghi visitati. Ed ecco, un brutto giorno, l'epilogo: una macchina trituratrice... il mostro dai denti d'acciaio che, si raccontava spesso di notte nei portafogli e nelle casse, ingoia tutte le banconote alla fine della loro carriera. Quelle storie raccapriccianti sono dunque vere!

Esiste una circolazione oltre la circolazione? Esiste un paradiso dove una banconota può continuare a circolare all'infinito?
Non è dato saperlo, ma in varie parti d'Europa c'è chi racconta di banconote che vengono riposte nei portafogli e nelle casse... per scomparire subito dopo. E non si tratta di furti, perchè chi ne parla giura di aver avuto sempre sotto controllo il posto in cui le metteva, che non è proprio possibile che qualcuno le abbia prese senza farsi notare...
"Stai parlando di banconote fantasma? Sei pazzo?"
Ebbene, fra i molti misteri avvolti nell'oscurità del sapere umano c'è anche questo.
Last edited by ART on Sat Dec 28, 2013 2:52 am, edited 2 times in total.
"Awaken, my child, and embrace the glory that is your birthright.
Know that I am the Overmind, the eternal will of the swarm,
and that you have been created to serve me."

"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Everything ends" (Ines)
"Run not tired me" (Ines)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5294
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by ART » Thu Nov 14, 2013 2:56 am

Le banconote sopravvissute.

Nel 1944, durante il periodo denominato "Luogotenenza", venne stampata una serie di banconote provvisorie di tagli che andavano da 1 lira a 1000 lire. In particolare ne furono stampate 150 milioni da 500 lire e altri 150 milioni da 1000 lire:

Image

Image


Ma poco prima della messa in circolazione avvenne che dallo stabilimento Staderini di Roma, a cui era stata affidata la stampa di una parte dei biglietti, furono trafugate due pellicole dei clichè di stampa, così per evitare la produzione in massa di falsi venne revocata l'emissione di questi due tagli e ordinata la distruzione delle relative banconote già stampate.
Vennero incenerite in una fornace... ma un addetto all'ecatombe pensò bene di fregarsene qualcuna: si nascose nella tuta 6 biglietti da 500 e 14 biglietti da 1000, poi per paura di essere scoperto se li spostò nelle scarpe. Queste pochissime note fortunate rimasero sconosciute fino agli anni '70, quando furono tirate fuori e vendute in blocco ad un commerciante: ancora oggi circolano di collezione in collezione, vendute a migliaia di euro.
"Awaken, my child, and embrace the glory that is your birthright.
Know that I am the Overmind, the eternal will of the swarm,
and that you have been created to serve me."

"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Everything ends" (Ines)
"Run not tired me" (Ines)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

User avatar
Tommy76
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 2067
Joined: Thu Jun 23, 2005 9:00 pm
Location: Mazara del Vallo (TP)

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by Tommy76 » Fri Nov 22, 2013 7:32 pm

Interessante Art... ma adesso, leggendo il post, stanotte avrò gli incubi... ho visto la foto di claudio 8O
La vita è una corsa...
e chi si ferma è perduto!

User avatar
claudio vda
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 8833
Joined: Wed Nov 07, 2007 2:35 pm
Location: Pisa (IT) + Bremen (DE)
Contact:

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by claudio vda » Fri Nov 22, 2013 9:19 pm

Tommy76 wrote:Interessante Art... ma adesso, leggendo il post, stanotte avrò gli incubi... ho visto la foto di claudio 8O
PENITENZIAGITE!!! Appropinquabit enim regnum Euri(*)

(*) oppure regnum Eurus se vogliamo fare un Euru,-us neutro della IV declinazione, che fa più figo
HERE you can find my statistics, last update 5th July 2018.
Join the European Association of Eurobilltrackers (A2E) !!!

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5294
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: THE TRACKER - Il tracciatore

Post by ART » Sun Jan 28, 2018 3:49 am

http://www.radiomontecarlo.net/news/new ... costa.html

La meravigliosa storia d'amore nascosta in una banconota
Esistono ancora le favole? Si, sono favole 2.0, come la storia d’amore di Christy e Megan fatta rinascere da una banconota e Facebook.



Ci credi alle favole, alle storie a lieto fine, quelle che raccontava la tua mamma prima di metterti a letto? A volte capita anche nella realtà di ascoltare o vivere delle storie che sembrano irreali, immaginarie. Storie in cui il destino o le coincidenze portano una piccola azione ad avere un significato enorme.

Oggi ti raccontiamo una di queste storie, una sorta di favola reale. Una storia che però non si svolge nel passato, tra principi, madame e cavalieri. No. È una storia dei tempi moderni, con tanto di tecnologia e social network. Una favola 2.0.

C’era una volta – qualche settimana fa – una donna irlandese di nome Denise O'Reilly. In un giorno come gli altri successe che Denise trovò nel suo portafoglio una banconota diversa dalle altre. Era molto più che una banconota. Quella che era capitata per caso tra le mani di Denise era un messaggio d’amore che una donna aveva scritto per l’uomo che amava nella speranza di raggiungerlo. Ma come? Denise non capiva. Sulla banconota c’era scritto: “Christy, it’s always been you! Come and find me. Megan".

Per andare a fondo della storia Denise ebbe un’idea: fare una foto della banconota con il messaggio e postarla su Facebook. Il post divenne ben presto virale con più di 15.000 condivisioni in pochi giorni. Ma la cosa incredibile è che il messaggio arrivò anche al suo destinatario originale, Christy Leech.

Fu Christy stesso a svelare i dettagli della sua storia durante un’intervista a Radio Today Fm: “Megan era il nome che usavo per chiamare la mia ex-fidanzata. Siamo usciti per un anno e mezzo. In realtà avevo semplicemente capito male il suo nome. Sono un musicista e ho deciso di scrivere una canzone su questa storia: ‘It’s always been you’ (‘Sei sempre stato tu’). Poi però ci siamo lasciati, pensavo che lei avesse incontrato qualche altra persona”.

Christy raccontò che dopo aver visto la fotografia su Facebook si mise alla ricerca di Megan, proprio come lei gli aveva chiesto nel messaggio fortunato. Megan gli svelò che aveva scritto quelle parole 6 mesi prima su una banconota da 20 euro che stava utilizzando per pagare il biglietto a uno dei suoi concerti. Pensava che potesse arrivare direttamente nelle sue mani, ma non andò così e lei si convinse che Christy non aveva voglia di vederla.

Così, dopo il ricongiungimento, Christy e Megan ripresero a sentirsi. Il resto deve ancora succedere, ma siamo convinti che questa storia avrà un happy end e che un giorno, raccontandola ancora come una vera fiaba che si rispetti, potremo dire: “E vissero tutti felici e contenti”.

Galeotto fu Facebook e chi pubblicò il post.


Image
"Awaken, my child, and embrace the glory that is your birthright.
Know that I am the Overmind, the eternal will of the swarm,
and that you have been created to serve me."

"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Everything ends" (Ines)
"Run not tired me" (Ines)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

Post Reply

Return to “Discussioni sul sito e sull'Euro-tracking (Italiano)”