Brexit: notizie e discussione

Discussioni sul sito e sull'Euro-tracking in lingua italiana

Moderator: ravestorm

User avatar
claudio vda
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 8834
Joined: Wed Nov 07, 2007 2:35 pm
Location: Pisa (IT) + Bremen (DE)
Contact:

Re: Brexit: notizie e discussione

Post by claudio vda » Tue Feb 20, 2018 7:46 am

mistercesare wrote:
Sun Feb 18, 2018 9:04 pm
E se Gibilterra decidesse di scegliere la strada dell'indipendenza per convenienza?
In tal caso si dovrebbero scontrare con Londra: buona fortuna :roll:
HERE you can find my statistics, last update 18th August 2018.
Join the European Association of Eurobilltrackers (A2E) !!!

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5312
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: Brexit: notizie e discussione

Post by ART » Tue Feb 20, 2018 9:57 pm

mistercesare wrote:
Sun Feb 18, 2018 9:04 pm
E se Gibilterra decidesse di scegliere la strada dell'indipendenza per convenienza
E' impossibile, anche nel caso decisamente improbabile che la Gran Bretagna lo accetti: sono troppo piccoli e anche a fare richiesta d'ingresso in UE finirebbero facilmente in mano alla Spagna, cosa che non vogliono.
"Awaken, my child, and embrace the glory that is your birthright!
Know that I am the Overmind, the eternal will of the swarm,
and that you have been created to serve me."

"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Everything ends" (Ines)
"Run not tired me" (Ines)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

User avatar
claudio vda
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 8834
Joined: Wed Nov 07, 2007 2:35 pm
Location: Pisa (IT) + Bremen (DE)
Contact:

Re: Brexit: notizie e discussione

Post by claudio vda » Wed Feb 21, 2018 4:27 pm

Sono scettico circa una richiesta di indipendenza da parte di Gibilterra in quanto la loro economia si regge sul fatto che sono un pezzo di Gran Bretagna situato all'imbocco del Mediterraneo.
Una richiesta di indipendenza li porrebbe in conflitto con Londra e se tale indipendenza avesse successo non potrebbero più contare sulla protezione britannica cosa che li lascerebbe senza alcuno scampo di fronte all'embargo che la Spagna invocherebbe contro la propria "provincia ribelle".
Non è nemmeno chiaro come reagirebbe il vicino Marocco, che non ha mai mandato giù il fatto di avere le exclavi europee di Ceuta e Melilla sulla propria costa e che potrebbe interessarsi ad allungare la propria influenza su un piccolo e neonato staterello in rotta con tutti.

Una ipotetica Free Republic of Gibraltair sarebbe pertanto destinata o a ritornare possedimento britannico, oppure a entrare in Spagna.
HERE you can find my statistics, last update 18th August 2018.
Join the European Association of Eurobilltrackers (A2E) !!!

User avatar
claudio vda
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 8834
Joined: Wed Nov 07, 2007 2:35 pm
Location: Pisa (IT) + Bremen (DE)
Contact:

Re: Brexit: notizie e discussione

Post by claudio vda » Sun Mar 25, 2018 4:29 pm

Nuovo aggiornamento in merito all'uscita del Regno Unito dall'Unione Europea.

La scorsa settimana è stato definito un altro pezzetto di bozza dell'accordo e, sebbene esso sia sempre soggetto a ratifica finale da ambo le parti una volta che il quadro sarà completo, costituisce un piccolo passo avanti. Eccone i punti più salienti.

1) E' previsto un periodo di transizione compreso fra il 29.03.2019 ed il 31.12.2020.
2) Contrariamente alle richieste britanniche, i cittadini europei che si stabiliranno in UK durante il periodo di transizione continueranno a godere degli stessi diritti (permesso di soggiorno permanente dopo la Brexit) di coloro che vi si erano stabiliti prima.
3) Durante il perido di transizione, il Regno Unito resterà nel Mercato Unico, pertanto dovrà continuare ad obbedire a tutte le direttive comunitarie, sebbene non godrà più di alcun diritto decisionale in merito.
4) Contrariamente alle esplicite richieste britanniche, durante il periodo di transizione il Regno Unito non potrà negoziare alcun accordo commerciale con paesi terzi.
5) Nonostante la famosa frase di Boris Johnson circa il fatto che se l'UE chiedeva soldi, poteva benissimo andare a pedalare ("go whistle", letteralmente "andare a fischiettare"), il Regno Unito continuerà a contribuire al bilancio europeo sino al 2064.
6) È stata respinta la richiesta del Regno Unito di rinegoziare le quote di pesce pescato previste dagli accordi in materia di pesca e l’Unione Europea si è limitata assai genericamente ad impegnarsi a consultare il Regno Unito per la definizione di nuove quote.
7) L'Irlanda del Nord rimarrà parte del Mercato Unico (e quindi potrebbe creasi un'eventuale frontiera fra essa ed il resto del Regno Unito) fintantoché il Regno Unito non avrà trovato una soluzione al confine irlandese; tale soluzione dovrà naturalmente ricevere l'approvazione sia dell'UE che dell'EIRE.

Nel frattempo, il governo spagnolo ha fatto sapere che accetterà la bozza se e soltanto se vi sarà garanzia scritta che essa NON si applicherà a Gibilterra, chiedendo che al 29.03.2019 essa venga considerata a tutti gli effetti territorio extra-europeo e che sia quindi possibile stabilire rigidi controlli doganali fra essa e la Spagna.

FONTI

https://ec.europa.eu/commission/sites/b ... loured.pdf
https://www.theguardian.com/politics/20 ... reement-eu
https://www.ilpost.it/2018/03/19/accordo-brexit-bozza/
HERE you can find my statistics, last update 18th August 2018.
Join the European Association of Eurobilltrackers (A2E) !!!

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5312
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: Brexit: notizie e discussione

Post by ART » Mon Mar 26, 2018 12:31 am

Il punto 7) mi pare poco realistico. Comunque Jeremy Corbyn ha respinto l'idea del secondo referendum e ha licenziato Owen Smith, segretario del governo-ombra laburista per l'Irlanda del Nord, uno dei principali sostenitori del secondo referendum, nonostante secondo i sondaggi la percentuale di popolazione che lo vorrebbe è salita al 58%. Hanno la possibilità di rimediare al diastro ma non sembrano volerne approfittare... il tipico masochismo nazionalista.
"Awaken, my child, and embrace the glory that is your birthright!
Know that I am the Overmind, the eternal will of the swarm,
and that you have been created to serve me."

"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Everything ends" (Ines)
"Run not tired me" (Ines)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

User avatar
ART
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 5312
Joined: Sat Oct 16, 2004 8:26 pm

Re: Brexit: notizie e discussione

Post by ART » Tue Jun 05, 2018 1:49 am

La brexit sta diventando per la Gran Bretagna un incubo ad occhi aperti.

Il governo stesso ha elaborato degli scenari in caso di uscita senza accordo in cui nel peggiore dei casi si prevedono addirittura un colasso immediato del porto di Dover e la mancanza di medicinali e cibo entro due settimane dall'uscita.
Si aggrava il caso di Gibilterra, di cui la Spagna ha ricominciato a mettere in discussione lo status: siamo arrivati addirittura al punto che esponenti del governo May, compreso il ministo della difesa, hanno minacciato apertamente la guerra nel caso che la Spagna tentasse d'impadronirsi della rocca, di cui praticamente la totalità degli abitanti non voleva nemmeno sentir parlare di brexit.

Che questa vaccata totale fatta dalla Gran Bretagna in un periodo brutto come questo ci faccia riflettere su quanto sia importante per tutti noi l'esistenza dell'integrazione europea, per quanto imperfetta possa oggi essere: della maggior integrità e compattezza possibile del sistema europeo noi ci campiamo. Estremisti politici e malati di eurofobia non possono arrivare a capirlo, ma la maggior parte della popolazione può trarre perziosi insegnamenti da questo evento.
"Awaken, my child, and embrace the glory that is your birthright!
Know that I am the Overmind, the eternal will of the swarm,
and that you have been created to serve me."

"If you lose, you can't win" (Andrea)
"Everything ends" (Ines)
"Run not tired me" (Ines)
. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .
European soul, European pride.

User avatar
claudio vda
Euro-Master
Euro-Master
Posts: 8834
Joined: Wed Nov 07, 2007 2:35 pm
Location: Pisa (IT) + Bremen (DE)
Contact:

Re: Brexit: notizie e discussione

Post by claudio vda » Fri Sep 21, 2018 12:00 pm

Aggiornamento del 21 settembre 2018

Le trattative per la Brexit si stanno arenando intorno al problema del confine irlandese e nel vertice informale di Salisburgo i nodi sono venuti al pettine.
Entrambe le parti, infatti, desiderano mantenere la situazione attuale fra Repubblica d'Irlanda e Irlanda del Nord, ossia con un confine senza controlli; tale obiettivo deriva dal fatto che un eventuale confine "duro" potrebbe mettere a repentaglio gli accordi di pace nella regione. Il problema è come realizzare la cosa.

La necessità di una qualche forma di controllo delle merci deriva dal fatto che, uscendo il Regno Unito dal Mercato Unico, non dovrà più rispettare le leggi europee di qualità delle merci (standard alimentari, tossicità dei prodotti usati, ecc) e inoltre le merci non saranno più soggette all'IVA europea. Quindi il problema è come evitare che merci non conformi entrino sul suolo UE e come assicurarsi che tali merci non evadano l'IVA.
Un esempio è la carne di pollo di origine statunitense, che è trattata con prodotti clorinati messi al bando in UE e che potrebbe entrare sul suolo europeo sfruttando l'assenza di controlli sul confine irlandese.

La proposta europea è quella di trasformare l'Irlanda del Nord in una regione a statuto speciale, de facto in continuità doganale con l'UE e quindi di spostare il confine fra Ulster e resto del Regno Unito.
La proposta britannica è invece di mantenere una doppia legge, applicando alle merci destinate a varcare il confine le normative UE e quelle destinate a rimanere sul territorio britannico quelle locali.

Nonostante le forti criticità di Barnier verso la proposta britannica (chiamata piano Chequers dal nome della località dove il piano è stato stilato), da lui ritenuta del tutto inattuabile, col concreto rischio di contrabbando lungo i 400 km di confine di merci non standard o che abbiano evaso l'IVA, May ha sempre ritenuto che Chequers fosse l'unica proposta possibile ed è pertanto rimasta molto delusa quando al vertice di Salisburgo di ieri i governi europei l'hanno bocciata.

Alcuni commentatori britannici hanno scritto che i capi di governo hanno respinto il piano Chequers solo per tirare sul prezzo e mettere pressione sul governo britannico, arrivando a definire Tusk e Macron come gangster, ma piccanti commenti a parte il rischio di una "hard Brexit" aumenta di giorno in giorno.

Principali fonti

https://www.theguardian.com/politics/20 ... block-deal
https://www.ilpost.it/2018/09/21/brexit ... a-confine/
https://www.reuters.com/article/us-brit ... SKCN1LZ1VR
HERE you can find my statistics, last update 18th August 2018.
Join the European Association of Eurobilltrackers (A2E) !!!

Post Reply

Return to “Discussioni sul sito e sull'Euro-tracking (Italiano)”